Questo sito utilizza i Cookies per facilitare la tua navigazione

Style Switcher

Layout options
  • Boxed Layout
  • Full Width Layout
Primary Color

Andrea Morandi

Andrea Morandi / jazz & cinema

Nasce ad Ancona il 30 gennaio del 1967.

Intraprende lo studio della batteria all’età di quindici anni con il Maestro Gianni Bonifazi.

Nel 1990 si iscrive ai corsi del Centro Professione Musica di Milano dove segue le lezioni tenute da Walter Calloni.

Nello stesso periodo intraprende una intensa attività concertistica che lo porta ad esibirsi con varie formazioni sia in Italia che all’estero, in particolare nel nord della Germania.

Comincia ad interessarsi al jazz con la frequentazione dei seminari di batteria tenuti da Peter Erskine nell’edizione 1991 della manifestazione “Ravenna Jazz”.

Successivamente partecipa ad un seminario tenuto da Roberto Gatto a Città di Castello e, parallelamente, ai corsi di musica d’insieme condotti dal pianista Ramberto Ciammarughi.

Ha studiato inoltre con Fabrizio Sferra ed è stato selezionato come allievo effettivo, per partecipare ai corsi di alta qualificazione professionale per trio jazz, condotti da Stefano Battaglia, Paolino Dalla Porta e Fabrizio Sferra, in occasione dei seminari senesi tenuti dall’Associazione Siena Jazz.

In occasione della rassegna “Ravenna Jazz” 2001 segue i seminari tenuti da Elvin Jones e dal batterista cubano Horacio Hernandez.

L’anno successivo si dedica allo studio della musica popolare brasiliana recandosi più volte a Salvador, nello stato di Bahia, e a Rio De Janeiro, dove studia con alcuni dei più importanti musicisti brasiliani tra i quali Robertinho Silva (Milton Nascimento, Gilberto Gil, Egberto Gismonti, Wayne Shorter); Marcio Bahia (Hermeto Pascola, Dorival Caymmi, Joao Bosco); Pascoal Meireilles (Tom Jobim, Edu Lobo), specializzandosi nell’applicazione delle ritmiche brasiliane sulla batteria.

Ha suonato con il gruppo rock demenziale “Kurnalcool”, con il quale incide tre cd. Attualmente si esibisce con differenti formazioni: i “Mortimer Mc Grave and the Barelliers”, uno dei più importanti gruppi di musica celtica italiani, con i quali effettua diverse tournée e realizza due cd; la cantante brasiliana Selma Hernandes che ha all’attivo numerosi concerti in tutto il territorio italiano, la realizzazione di un dvd live e la partecipazione a diverse puntate del programma di Radio Uno Rai “Brasil”; il gruppo di axé e samba reggae “Agora mais”, e con il trio “The Franco Funky”.

In ambito jazzistico incide un cd con il quartetto “Salsedinebbia” insieme a Stefano Travaglini, Roberto Monti e Simone La Maida.

Nel 2009 entra a far parte del progetto dedicato a Wayne Shorter guidato dal chitarrista Andrea Braido.

Nel 2011 incide con il quartetto del chitarrista Filippo Gallo il cd “Between the lines” con ospite il trombettista Marco Tamburini.

Nel 2012 dà vita, insieme a Massimo Morganti, Marco Postacchini e Roberto Gazzani al quartetto di jazz elettrico “Machine Head” con il quale incide il cd “Fuori dal Chorus”.

Collabora stabilmente con il trio del chitarrista Marco Di Meo, con il quartetto “A remark you made” (omaggio ai Weather Report).

Ha suonato inoltre in alcuni concerti con il saxofonista Maurizio Giammarco e con il chitarrista Fabio Zeppetella.

Si è esibito inoltre in alcuni live con il grande chitarrista Franco Cerri. Insieme a Marco Di meo, Roberto Gazzani e Gigi Faggi fonda il quartetto “Kramer contro Kramer” il cui repertorio è dedicato alle composizioni del fisarmonicista jazz Gorni Kramer.  

Nel 2013 registra con il quartetto di world music “Nuances” il cd “River”.

Con improvvisazioni di batteria e percussioni, accompagna la danzatrice tedesca Anna Bart nel solo di danza butho “Stationen”, realizzato nell’ambito dell’edizione 2003 della rassegna “Ancona, Berlin” e al festival internazionale di danza butoh svoltosi al teatro Furio Camillo di Roma nel Maggio 2004.

Con la danzatrice Caterina Fantoni e la stessa Bart, compone le musiche per “Acquaflux”, spettacolo creato in occasione della rassegna “Metamorfosi del ‘ 900”.  

Nel 2010 suona in alcuni concerti con il grande fisarmonicista americano Frank Marocco. Sempre nel 2010 fonda con Roberto Gazzani la Libera Accademia del Jazz (Accademia Musicale di Ancona), laboratorio permanente sulla musica afroamericana. 

Insegna batteria all’Accademia Musicale di Ancona dal 2005, all’Istituto Musicale  Marini di Falconara, all’Istituto Musicale “Arsmusica” di Chiaravalle e come docente di attività extracurriculari musicali per conto di alcuni Istituti scolastici.

Dal 2005 insegna batteria e musica d’insieme durante i seminari all’interno del Festival “Borgo in Jazz” che si tiene ogni anno nel Montefeltro (provincia di Pesaro e Urbino) e si occupa del laboratorio ritmico del corso “Fare Jazz” presso l’Istituto musicale “Ars Musica” di Chiaravalle.

Come operatore culturale ha organizzato con Amedeo Griffoni nel 2002 e nel 2003 a Falconara il Festival “Verso sud”, manifestazione di cinema e musica legata alle culture del sud del mondo.

Si laurea in Filmologia al DAMS (Università di Bologna Facoltà di Lettere e Filosofia) con una tesi sul regista francese Eric Rohmer. Nel 1995 fonda e si occupa della programmazione del Cineclub Rossellini di Ancona,una delle prime sale d’essai del capoluogo marchigiano,dove per circa dieci anni vengono programmate rassegne  e vengono invitati registi di fama nazionale ed internazionale a presentare i propri films. Si occupa di storia del cinema tenendo vari corsi in varie scuole superiori e presso corsi legati al rapporto tra musica e immagine (Marche Music College).

Dal 2010 collabora come docente ai seminari estivi di Arcevia Jazz dove tiene alcuni incontri sul rapporto tra il jazz e il cinema.

È docente di storia del cinema presso il Marche Music College.

 

DISCOGRAFIA:

Kurnalcool:
“Bumba Atomika”
“Stand by vì”
“Fuckin’ giubilive”
(Autoproduzioni)

Mortimer Mc Grave and the Barelliers:
“Celtamente” (Edizioni Arte Nomade)
“All’Attacco” (Edizioni Arte Nomade)
“Sotto la quinta non è amore” (Edizioni Arte Nomade)

Salsedinebbia:
“Svisatura Melodica” (Edizioni MAP Milano)

Selma Hernandes:
“Minha alma brasileira” (DVD autoprodotto)

Marco Di Meo:
“Grated Cheese” (Edizioni Teorema)
“We look anywhere” (Edizioni video radio)

Careful Trio:
“To Jim” (Autoproduzione)
“Kramer contro Kramer” (Autoproduzione)

Machine Head 4et:
“Fuori dal Chorus” (Groove Master edition)

Filippo Gallo Quartet:
“Between the lines” (Notami)

Nuances Quartet:
“River” (Felmay)

The Franco Funky:
Radio Castellaro ( autoproduzione)

www.facebook.com/pages/The-Franco-Funky/185620111467979
www.facebook.com/pages/Mortimer-Mc-Grave/37778923817
www.facebook.com/machinehead4tet

Grazie a tutti

Dopo la splendida edizione 2017, vi aspettiamo per la XX edizione
di ARCEVIA JAZZ FEAST dal 29 luglio al 5 agosto 2018!
Una tradizione consolidata e un appuntamento immancabile
con i seminari estivi Arcevia Jazz Feast.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter!


Joomla Extensions powered by Joobi
Consulta il regolamento

Leggi il regolamento, scarica il modulo di iscrizione al corso o alla masterclass che preferisci ed invia il modulo compilato online o via fax..

                

,

                

,

Didattica e organizzazione

Tel. 347 3858569 - Tel. 340 4743227

Fax 0731 9899226

arceviajazzfeast2@gmail.com

info@arceviajazzfeast.it

Info Big Baby Band

bigbabyband@arceviajazzfeast.it

Fotogallery